RICHIEDI L'ISCRIZIONE AL FORUM PER POTER PARTECIPARE ED ACCEDERE A TUTTE LE DISCUSSIONI
CLICCA QUI PER LA RICHIESTA DI ISCRIZIONE !!
 
Previous page | 1 | Next page

La mimesi sessuale nelle abduction

Last Update: 2/21/2012 12:04 PM
Author
Vote | Print | Email Notification    
2/21/2012 12:04 PM
 
Quote

Secondo gli storici saremmo approssimativamente nel terzo millennio a.C., quando nell'odierna Palestina viveva una razza di individui dalle proporzioni gigantesche, definiti dalla Bibbia "Giganti figli degli Dei" o anche Nefilm (caduti dal cielo).
Le datazioni non sono certe, poiché, stando agli studi di Zecharia Sitchin, i Nefilm avrebbero occupato la Mesopotamia già molti millenni prima. Comunque stiano le cose, questi esseri dalle proporzioni gigantesche furono sessualmente attratti dalle donne del luogo, molto più piccole di statura (l'altezza media dell'epoca si aggira sui 150 cm), tanto da accoppiarvisi in massa, creando prevedibilmente una genia ibrida.

"I figli degli Dei, vedendo la bellezza delle figlie degli uomini, presero per loro mogli quelle che più di tutte lor piacquero." (Genesi 6,2)

"In quel tempo sulla Terra erano i Giganti, imperoché, dopo che i figli degli Dei si accostarono alle figlie degli uomini, elle fecero figliuoli. Ne vennero quegli possenti in antico e famosi uomini." (Genesi 6,4)

Il futuro di questa super-razza non fu brillante, poiché il grande diluvio la cancellò totalmente, lasciando campo libero ai discendenti di Noè. Volendo trovare un fattore comune con i nostri giorni, potremmo dire che la "questione palestinese" è una spina multimillenaria nel fianco della pace planetaria.
Dei Nefilim si sono dette tante cose: che fossero alieni, discendenti di Atlantide, parenti stretti dei Titani e dei Ciclopi; una cosa è certa: non erano uomini come gli altri. Il motivo per cui questi esseri avviano una sorta di violenza carnale di massa non è chiaro, ma si tratta solo di uno dei tantissimi episodi di presunta molestia sessuale da parte di sedicenti divinità ai danni degli esseri umani, avvenuta nel passato.
Mentre in Medio Oriente si fa orgia fra i giganti e le donne dei pastori, in Grecia è un continuo via vai fra l'Olimpo e il mondo dei mortali. Sembra che gli dei, i loro cugini semidei e tutti i loro giannizzeri non riescano a fare a meno di accoppiarsi con esseri umani, quasi fossero tutti spinti da una sorta di collettiva depravazione; roba che ai nostri giorni scatenerebbe un caso giudiziario da riempire le decine di telegiornali che ci vengono propinati.
Questi accoppiamenti, tutti fugaci, privi di preliminari, tutti avvenuti con la quasi inconsapevolezza di chi li subisce, danno come frutto uomini che segnano la storia della mitologia classica. Achille, l'eroe Acheo della guerra di Troia, è figlio di una ninfa di nome Teti e di un uomo comune, Ercole, semidio in carriera, è anch'egli figlio di un accoppiamento misto umano-divino.
Enea, l'eroe troiano, è nato dal capriccio di Venere, la quale si è accoppiata con Anchise (beato lui!).
Romolo, fondatore di Roma, mitico capostipite della civiltà Occidentale, nasce dal connubio fra il dio Marte e la sacerdotessa Rea Silvia.
Questo costume eticamente opinabile ma, a conti fatti non tanto fastidioso per i mortali, è diffuso su tutto il pianeta. Miti e religioni di ogni continente ci parlano di eventi simili ed i figli di questi connubi, manco a farlo apposta, sono sempre degli uomini illustri.
Andando a ritroso nei millenni, abbiamo il dio Poseidone che si innamora di Clito e con lei avvia la razza di Atlantide.
Facciamo un lungo salto fino ai nostri giorni. Dei in calore non ce ne sono più; oggi .la ricerca avanzata affronta il tema delle cosiddette "abductions" di marca non terrestre. Si indaga con metodi medici che includono l'ipnosi regressiva, le indagini radiografiche, l'elettroencefalogramma, i test psichiatrici più svariati. Oggetto dell'indagine sono uomini e donne nel cui vissuto esistono buchi mnemonici e che sotto ipnosi hanno riferito di essere stati prelevati e manipolati da creature decisamente non umane, all'interno di ambienti le cui descrizioni non hanno un riscontro preciso in quelli di matrice umana.
Gli "addotti" (questo è il termine tecnico che li definisce) presentano spesso inclusi metallici intraorganici definiti "impianti" di cui non ricordano le procedure di innesto.
Molti di questi individui raccontano in stato ipnotico di essere stati anche avvicinati nel corso dell'"abduction" da creature di strano aspetto, fondamentalmente ambiguo ma accattivante. Con tali esseri essi avrebbero avuto dei contatti fisici non ben definibili ma comunque di significato sessuale.
La prima volta che lessi un simile racconto, pensai senza esitare che il soggetto in questione fosse affetto da serie turbe psicoemotive e che in ipnosi mettesse in scena le fantasie del suo inconscio. Da allora fino ad oggi sono passati anni ed ho avuto modo di esaminare altri racconti simili, almeno una ventina.
Non si tratta di rapporti sessuali veri e propri, piuttosto di esperienze ai limiti dell'onirico.
Un addotto descriveva una creatura brutta, con un'attaccatura di capelli altissima che lasciava spazio ad una fronte olimpica, pelle chiara, forme magrissime, ma atteggiamento accattivante.
Quest'essere gli si appoggiava addosso senza mettere in atto manovre particolari ed allora egli provava una sensazione di tipo orgasmico. Altri eventi simili sono stati descritti da altre persone che ovviamente vogliono mantenere l'anonimato: hanno tutti caratteristiche comuni ed i soggetti interessati non hanno avuto modo di comunicarsi vicendevolmente le stesse esperienze.
Una delle teorie sul fenomeno abduction sostiene che esseri intelligenti non terrestri effettuino manipolazioni genetiche a lungo termine su campioni umani, quindi abbiamo necessità di trattare le cellule staminali per far sì che la mutazione si trasmetta ai discendenti. Ciò implicherebbe comunque la necessità di un intervento radiante, endoscopico o di altro tipo sulle ghiandole sessuali. Già in articoli precedenti ho trattato l'ipotesi secondo cui gli "adducenti" confezionino negli "addotti" ricordi di copertura, che emergono in ipnosi e che trasfigurano l'evento Abduction.
L'aspetto sessuale apparterrebbe proprio a questa mimetizzazione; manipolazioni effettuate sulle cellule staminali, magari prelevando le stesse e poi reinoculandole nell'organismo dell'individuo, verrebbero coperte con il ricordo di un accoppiamento che alla fine lascia interdetti medici e psicologi i quali si trovano di fronte a racconti perlomeno bizzarri.
La domanda è sempre la stessa: "perché"?
La risposta è complessa. Comunque non va per adesso al di là dell'ipotesi.
Incominciamo col dire che gli alieni sono dei grandi anestesisti; riescono non solo a far sognare le loro cavie umane, ma persino a far loro provare sensazioni orgasmiche. Se ciò si potesse realizzare nei nostri ospedali, avremmo la coda davanti alle sale operatorie.
Al di là dell'aspetto antishock dell'intero ricordo mimetico, esistono però delle simbologie che lasciano perplessi. Un vivente così progredito potrebbe agire senza lasciare tracce mnemoniche. La stessa tecnologia umana conosce metodi di indurre amnesie più salde di quella assai traballante che segue l'"abduction". Escludendo l'idea che gli "adducenti" siano maldestri e mal organizzati, rimane da pensare che essi vogliano in un certo modo farsi riconoscere.
Nei miti dei millenni pre-cristiani gli accoppiamenti fra umani e divini erano vissuti e raccontati come eventi inseriti in una sceneggiatura estremamente suggestiva. Sembrava si volesse ottenere un'assoluta sottomissione dagli uomini del tempo e comunque l'idea di essere scelti da una divinità per un tale scopo era un onore a cui quasi tutti ambivano.
Probabilmente i Nefilim prelevarono molte donne, le sottoposero a trattamenti fecondativi, vi immisero un falso ricordo di rapporto sessuale e le restituirono al loro tessuto sociale.
L'obiettivo di questi esseri era forse pilotare la nascita di una nuova linea genetica che comunque non si sviluppò per l'arrivo del diluvio.
Se l'ibridazione di massa fallì, andò meglio quella di élite.
I sedicenti Dei dell'Olimpo riuscirono a far nascere qua e là individui dotati di potenzialità psicofisiche superiori alla media, i quali agirono in mezzo ai comuni mortali senza modificarne significativamente il cammino evolutivo ma comunque immisero nella discendenza dell'uomo nuovi tratti genetici.
Gli antichi erano ingenui e fondamentalmente inconsapevoli; non stupisce che vi siano cascati. Oggi il livello di consapevolezza è aumentato ma noi non abbiamo meriti nell'aver ipotizzato che dietro la sessualità extraterrestre vi sia un trucco, poiché stavolta possiamo dire che gli alieni ci hanno quasi detto chiaramente che quello delle "abduction" è un ricordo di copertura.
I nostri avversari ridono a crepapelle quando si parla di accoppiamenti fra umani e creature che sembrano confezionate prendendo in prestito i peggiori incubi di un bambino. Loro ci credono ingenui, pronti a credere che gli omini verdi abbiano laidi appetiti per le nostre donne... "ed invece gli ingenui potrebbero essere loro".
Se ai tempi dei Nefilm e delle svariate divinità pagane c'era la ferma intenzione di far credere alla gente di trovarsi sottoposta alle voglie di divinità antropomorfe, oggi sembra proprio che le fiction delle "abduction" siano state fatte per non essere credute.
Forse abbiamo davvero a che fare con una specie intelligente non terrestre che sta attuando un lungo programma di interazione nelle nostre tappe evolutive. Gli eventi di oggi però sembrano contenere un messaggio, un richiamo ad interpretare l'enigma, a smettere di credere alle fate, a smettere ancor più di credere solo a ciò che si vede, che appare, che appartiene al microcosmo del buon senso comune. Si tratta comunque di un enigma, poiché è chiaro che i nostri esploratori vogliono capire quanto siamo pronti alla possibilità di un contatto.
A giudicare dalle risposte della scienza ufficiale, i tempi sono tutt'altro che maturi, ma non c'è da essere poi così pessimisti.
Oggi la medicina ha quasi eradicato molte malattie infettive provocate da batteri e sta avviandosi a sconfiggere malattie più gravi provocate dai virus.
Pensate un po' che poco più di un secolo fa, uomini come Pasteur e Koch vennero considerati dei pazzi visionari, più o meno come gli ufologi odierni, per aver parlato di microrganismi invisibili, di sterilità, di asepsi. In quell'epoca la scienza ufficiale non aveva modo di diffondere programmi divulgativi perché i "mass media" non esistevano, ma ciò non cambia molto le cose.
La verità prima o poi viene a galla a dispetto di chi si ostina a raccontare frottole.
C'è solo da aspettare.

Articolo di Giuseppe Colaminè
Fonte: "UFO Notiziario" Nuova Serie - N. 22 del Luglio/Agosto 2001
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Questo forum non rappresenta una testata giornalistica poiché viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62/2001. Le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio (è consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro). L’autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all’autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.



<!script type="text/javascript" src="http://codice.shinystat.com/cgi-bin/getcod.cgi?USER=ufologando"> <!noscript> <!a href="http://www.shinystat.com/it" target="_top"> <!img src="http://www.shinystat.com/cgi-bin/shinystat.cgi?USER=ufologando" alt="Contatore visite gratuito" border="0" /> <!/noscript> Eman Engine Stats Directory www.Siti-Web-Bologna.it

Feed | Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:02 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com